1. LEONARDO A MILANO

Milano è la città di Leonardo, lo accolse nel 1482 e divenne il fiore all’occhiello della Corte Sforzesca: un artista, un genio che proprio a Milano, dove tornò nel suo secondo soggiorno dal 1507 al 1516, lasciò le sue opere più importanti in primis ’”Ultima Cena”, capolavoro di tutti i tempi.

Ma la presenza del Maestro fiorentino a Milano è anche altrove e forse il luogo più carico di suggestioni, per più motivi, è la Pinacoteca Ambrosiana. Qui si trova l’unico ritratto maschile dipinto da Leonardo, “Il Musico”, a cui fanno da contorno numerosi dipinti di pittori leonardeschi. Qui si trova il più importante codice di Leonardo, il Codice Atlantico: alcuni dei suoi fogli con i disegni e le annotazioni di Leonardo sono esposti nella Sala Federiciana dell’antica Biblioteca. Un luogo, l’Ambrosiana, poco conosciuto che rivela molte sorprese e una collezione di libri e dipinti eccezionali, uno per tutti la “Canestra” di Caravaggio…

In alternativa, si può visitare la Galleria del Museo della Scienza e della Tecnologia dove sono esposti i modelli delle invenzioni e delle macchine di Leonardo. Oppure il Castello che fu la corte degli Sforza presso cui Leonardo lavorò e dove si trova la Sala delle Asse dipinta dal Maestro.

DURATA

HD tre ore (selezionando due fra gli ingressi previsti)

INGRESSI PREVISTI

  • CENACOLO VINCIANO (previa prenotazione) costo € 8,00 perpersona inclusa prenotazione obbligatoria – ridotto minori 18 anni solo prenotazione € 1,50 per persona – per altre riduzioni consultare il sito del Cenacolo Vinciano. Pagamento con bonifico un mese prima della data prenotata.

  • PINACOTECA AMBROSIANA costo ridotto gruppo € 11,50 per persona inclusa prenotazione. Pagamento con bonifico 20 giorni prima della data prenotata.

  • MUSEO DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA costo ridotto gruppo € 11,50 per persona. Pagamento in loco o con bonifico anticipatamente.

  • CASTELLO SFORZESCO costo € 5,00 per persona – ridotto 65 anni € 3,00 per persona – minori 18 anni gratuità Pagamento in loco.

PRENOTAZIONI

  • CENACOLO VINCIANO da prenotare con largo anticipo.

  • PINACOTECA AMBROSIANA da prenotare.

CARICO/SCARICO

google_maps_grande

 

  • per il Cenacolo: piazza Giovine Italia;
  • per l’Ambrosiana: via Verdi;
  • per il museo della Scienza e della Tecnologia: via San Vittore 21.

 

 

 


2. MILANO CAPITALE DELLA MODA E DEL DESIGN

Percorso nelle vie del “quadrilatero della moda” (Via Manzoni, Via Montenapoleone, Via Sant’Andrea, Via della Spiga) e alla scoperta del “made in Italy”. Milano è nota in tutto il mondo come la città che detta lo stile ed il gusto. Sin dal medioevo i maestri lombardi sapevano stupire creando “oggetti del lusso”, accessori “alla moda”. Lo si può scoprire visitando la casa museo Poldi Pezzoli con la collezione di pizzi, merletti, gioielli e orologi, oppure il Museo di Milano, diventato Museo della Moda, dove sono esposti abiti dal ‘700 al primo Novecento. Ma naturalmente, a chi è interessato alla moda attuale proponiamo un tour nel “quadrilatero della moda” dove si trovano le lussuose boutiques dei brands italiani più famosi in tutto il mondo. Milano è altresì capitale anche del design, fiore all’occhiello del “Made in Italy”. Lo si tocca con mano al Museo del Design dove oggetti che appartengono al nostro quotidiano, disegnati da famosi designer, sono entrati nella storia, e sono stati musealizzati. Non solo, a Milano sono visitabili gli studi di grandi Maestri del design, come Achille Castiglioni, Vico Magistretti, Franco Albini, Piero Portaluppi: luoghi dal fascino unico.

DURATA

HD due/tre ore (selezionando uno fra i percorsi suggeriti)

PRENOTAZIONI

In base al percorso scelto

CARICO/SCARICO

google_maps_grande

 

  • via Verdi.

 

 

 

 


3. LA GRANDE PITTURA

Storia e gloria della Milano “fin de siècle”

Brera.Capolavori della pittura di tutti i tempi

Storica pinacoteca nata accanto alla Accademia di Belle Arti, Brera annovera capolavori assoluti della pittura di tutti i secoli: dalla scuola veneta (Mantegna, Bellini, Tiziano, Veronese, Tintoretto, Canaletto…) a quella lombarda (Foppa, Bramantino, Luini, i Campi…); da Piero della Francesca e Raffaello a Caravaggio; fino alla sezione moderna rappresentata da una selezione di celebri opere dell’Ottocento (“Il bacio” di Hayez, “Fiumana” di Pellizza da Volpedo) e dalla collezione Jesi dedicata al XX secolo

L’Ottocento alla Galleria di Arte Moderna di Villa Reale

La Villa Reale, già Belgiojoso Bonaparte, di Via Palestro è un raro esempio di villa entro i confini della città: non palazzo, ma residenza immersa nel verde. La Villa , bella architettura neoclassica, possiede un giardino all’inglese che evoca atmosfere romantiche dimenticate e, al suo interno, si snoda fra stucchi e soffitti affrescati, specchiere e camini, sono esposti i capolavori dell’Ottocento italiano: da Canova e Appiani ad Hajez; dal Piccio agli Scapigliati; da Medardo Rosso a Segantini.

Il Museo del Novecento

Terminato il restauro di Palazzo Reale e dell’Arengario si è riaperta dopo anni, la collezione civica di Arte Contemporanea: hanno ritrovato così piena visibilità i Maestri delle Avanguardie storiche (in primis la raccolta di Futuristi della Collezione Jucker) accanto agli esponenti di movimenti più recenti: Informale, Spazialismo, Arte Povera … pittura, scultura, istallazioni a rappresentare le molteplici espressioni artistiche del mondo contemporaneo.

DURATA

HD due/tre ore (selezionando uno fra i percorsi suggeriti)

INGRESSI

  • PINACOTECA DI BRERA il costo dei biglietti subisce variazioni nel caso siano in corso mostre temporanee nelle sale della Pinacoteca. Consultare il sito della Pinacoteca di Brera.

  • VILLA REALE costo € 5,00 per persona – ridotto 65 anni € 3,00 per persona – minori 18 anni gratuità. Pagamento in loco. Obbligo di microfonaggio € 25,00 per gruppo da pagare anticipatamente a mezzo bonifico.

  • MUSEO DEL NOVECENTO costo € 5,00 per persona – ridotto 65 anni € 3,00 per persona – minori 25 anni gratuità. Pagamento in loco. Obbligo di microfonaggio € 50,00 per gruppo da pagare in loco.

PRENOTAZIONI

Tutti i musei indicati sono da prenotare.

CARICO/SCARICO

google_maps_grande

 

  • per il Castello Sforzesco: via Gadio, lato Acquario Civico;
  • per la Villa Reale: via Palestro 16;
  • via Verdi.

 

 

 


4. UNA MILANO INSOLITA A BORDO DI UN TRAM STORICO

Un itinerario che attraversa la città storica, fra i monumenti più celebri e le strade più note, stando a bordo di un vecchio tram milanese. Un percorso sferragliante lungo i binari che costeggiano le mura antiche, le porte e i quartieri storici e quelli di recente trasformazione, con una guida che racconta la storia, l’arte e le curiosità di Milano.

Lungo il percorso sono previsti due brevi soste.

Al termine del percorso con il tram, è possibile completare e arricchire il programma con un itinerario a piedi da concordare.

DURATA

HD tre ore

TRAM STORICO per i costi consultare il sito dell’Azienda Tramviaria Milanese: info & dettagli

INDIETRO