Storie di innovazione

La Rinascente compie 100 anni, meglio il nome “La Rinascente” compie 100 anni. Un anniversario importante da ricordare attraverso una mostra ricca ed intrigante che parla di Rinascente, ma in realtà parla di storia, della nostra storia, parla del costume e della cultura di un intero secolo.
Correva l’anno 1917 quando Gabriele d’Annunzio diede ai Magazzini Bocconi il nome La Rinascente, un nome beneaugurante ed evocativo di un tempo di speranza, mentre infuriava la Grande Guerra.
100, gli anni che si festeggiano, e 100 i modi per raccontare quel tempo e quel che seguì… Passato il momento buio – due guerre, il regime – la rinascita e la svolta di una società aperta e pronta al rinnovamento. Tutto questo è ben rappresentato a Palazzo Reale dalle opere d’arte, di grafica, dagli oggetti di design, da immagini storiche e da contributi inediti, che fanno scoprire quanto La Rinascente, nella Milano di quel tempo, abbia scritto capitoli importanti nella storia del costume, della comunicazione e della grande distribuzione. Quanto sia stato importante il suo ruolo in un’economia moderna, tanto da generare cambiamenti nella vita quotidiana. Quanto abbia creato nuovi miti e archetipi nel gusto, rivoluzionando l’immagine femminile e maschile, stimolando la crescita del design (il premio Compasso d’Oro sta a dimostrarlo) e della moda, pilastri fondanti del Made in Italy.
Una mostra ricca di spunti di riflessione, di ricordi, accompagnata anche dalla proiezione di film e di testi di poeti e scrittori come D’Annunzio, Quasimodo, Gadda, Zavattini e Calvino.
I curatori si sono posti un obiettivo ambizioso, ma raggiunto: quello di mostrare a tutti come La Rinascente sia stata motore di modernità e innovazione.

GALLERIA

INDIETRO