Storie di artisti tra inquietudine e tormento, genio e follia

Ogni artista porta nella sua opera la sua vita. E sappiamo che alcuni artisti per scelta, o per un destino avverso, hanno vissuto ai margini della società, fuori dalle regole oppure più semplicemente, sono stati accolti ed apprezzati troppo tardi…
Genio e follia un’equazione automatica? O un luogo comune?
Essere “maledetto”, inquieto, tormentato è una marcia in più per una creazione libera da schemi imposti dalla convenienza o dalla committenza?
Un’idea romantica diventata cliché interpretativo o un grido della coscienza?
Libereremo dalle sovrastrutture imposte dalla storia e dalla moda le figure di artisti che più ne hanno pagato il prezzo, restituendoli alla loro più vera dimensione e alla reale grandezza.





5 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments

Gli appuntamenti proposti da Artema ormai mi sono diventati indispensabili e ne traggo un gran giovamento culturale e personale in questi mesi così difficili. Mi tengono compagnia e nel contempo ho modo di approfondire argomenti d’arte che avevo lasciato “in giacenza” o vissuto a spasso con Artema quando tutto era “normale”. Lo speciale su Caravaggio mi è piaciuto moltissimo per l’impostazione diversa dalla classica narrazione cronologica e per la selezione delle opere, di cui ho scoperto particolari che hanno contribuito a inquadrare con nitidezza un così complesso artista in un’epoca altrettanto complessa tra il rinascimento e il barocco. Inoltre, desidero esprimere i miei più vivi complimenti a Marina per la sua guida flautata e coinvolgente, una certezza!!