Truimphi, così venivano chiamati i tarocchi e il gioco che si praticava con carte preziosissime destinate alle corti e ai ceti più elevati della società nel Quattrocento. A Milano, alla Pinacoteca di Brera, sono custoditi i più antichi mazzi di tarocchi, vere rarità, risalgono alla metà del XV secolo. Si tratta dei mazzi Brambilla e Busca Sola. Il primo fu realizzato dalla bottega cremonese di Bonifacio Bembo per il duca di Milano Filippo Maria Visconti, e purtroppo ci sono giunte solo quarantotto carte. Il secondo invece, destinato alla corte sforzesca, è l’unico completo di tutte le settantotto carte che compongono il mazzo dei tarocchi. Sono carte miniate su cartoncino, talora rivestite da foglia d’oro e d’argento, di grande bellezza, che riflettono il gusto raffinato delle antiche corti. Ne ripercorreremo la storia, il significato, il loro rapporto con le arti del tempo. Scopriremo che il gioco dei tarocchi era solo un gioco, un passatempo, la lettura divinatoria delle carte arrivò molti secoli dopo!

DATE IN PROGRAMMA

ven 01/10, ore 18.30

COSTO

Incontro online € 10,00

DURATA

L’incontro interattivo avrà una durata di circa un’ora e mezza

Tutti gli incontri in diretta online vengono registrati, il link della registrazione viene inviato il giorno successivo a tutti gli iscritti.  

La registrazione resterà disponibile per due settimane

PIATTAFORMA WEB

ZOOM

Ti è piaciuta l’iniziativa?

lascia una tua recensione, sarà utile per migliorare le nostre proposte

0 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments