Percorsi iconografici

L’iconografia è un ramo affascinante della Storia dell’Arte che descrive le immagini e le analizza nel loro formarsi, nel loro rispondere a esigenze diverse, nel loro ispirarsi a fonti letterarie o ad archetipi. Un’analisi, quella iconografica, che si completa con l’iconologia che delle immagini va comprendendo il significato più profondo.
È quanto andiamo a proporre in un ciclo di visite che prende le mosse dal monumento più rappresentativo di Milano, il Duomo, e da una immagine fra le più diffuse e care alla cristianità, Maria.
Nel giorno dell’Immacolata Concezione, inauguriamo questi percorsi di approfondimento partendo del Duomo che, fin dalle sue origini è dedicato alla Madonna, dedicazione che trovò piena compiutezza con l’apposizione sulla guglia maggiore della cosiddetta “Madonnina” d’oro, nel 1774. All’interno della Cattedrale sono moltissime le immagini di Maria che ne raccontano la vita: sculture, dipinti, meravigliose vetrate istoriate, il portale maggiore, i bassorilievi del tornacoro e del portale della sacrestia… Dalla giovane e virtuosa Maria, all’Annunciazione e la Natività, dalla madre “dolorosa”, sofferente ai piedi della Croce, fino alla Dormizio virginis e all’Assunzione in Cielo. Opere compiute da grandi maestri del passato, durante la lunga e complessa costruzione della Cattedrale di Milano.
La visita si completa con il Museo dove si trova la prima Madonnina posta nel cantiere e una sala dedicata all’invenzione della Madonnina più famosa, che domina Milano dai 108 metri d’altezza della guglia su cui svetta.

GALLERIA