La Cattedrale infinita, il suo museo e le terrazze

Nella nostra città non c’è monumento al pari del nostro Duomo che presenti una tale ricchezza, una tale grandiosità, una storia secolare che si intreccia in modo stretto con la storia della città… Non c’è monumento al pari del nostro Duomo, che tutti all’apparenza conoscono, ma di cui pochi ne sanno realmente le complesse vicende costruttive, i mille accadimenti, i protagonisti, i suoi tesori, le curiosità di un tempio che è simbolo di Milano. 
Non è banale e scontato proporre una visita in Duomo, soprattutto se accompagnata da chi la Cattedrale non l’ha solo studiata sui libri, ma ha vissuto al suo interno per anni, apprendendo sulle carte d’archivio e nell’esperienza del cantiere e della gran Fabbrica ogni segreto, ogni storia recondita. La visita che andiamo a proporre è rivolta a chi ha voglia di approfondire e di appropriarsi di una storia avvincente che ci riguarda, che ci tocca dal vivo e che si articola fra le sale del Museo del Duomo, la Cattedrale e le sue terrazze, dove saliremo al tramonto per godere della bellezza maestosa e degli scorci inaspettati fra guglie e statue svettanti. Ripercorreremo le tappe di una storia che parte dal 1386 quando, nella Milano di Gian Galeazzo Visconti, con una Messa solenne e un largo concorso di fedeli, venne posata la prima pietra del nuovo Duomo, e arriva i nostri giorni, ai restauri di un monumento vetusto e malato che necessita ancora oggi di cure… perché il nostro caro Duomo, si sa, è un cantiere “senza fine”, una Fabbrica eterna!</p

GALLERIA