Un percorso nel centro di Milano tra le due guerre mondiali

Pensare ad Ernest Hemingway significa evocare immagini dello scrittore americano mentre pesca a Cuba o mentre sorseggia un drink all’Harry’s Bar a Venezia; pochi sanno che Hemingway è passato anche per Milano, e che proprio a Milano ha ambientato una parte di uno dei suoi romanzi più struggenti: Addio alle armi.
Facendoci guidare dalle parole del premio Nobel per la letteratura (1954), guarderemo i luoghi emblematici del centro con gli occhi di Frederick Henry, protagonista del libro e in qualche modo alter ego dello scrittore, dato che le vicende narrate ricalcano in parte quanto accaduto al giovane Ernest, partito dagli Stati Uniti come volontario della Prima Guerra Mondiale.
Parlare di guerra impone il dovere di ricordare anche il Secondo Conflitto Mondiale, che ha segnato profondamente Milano, distruggendo molti dei suoi monumenti simbolo; attraverso la penna di un altro scrittore, Elio Vittorini, siciliano ma “milanese per scelta”, ricostruiremo l’atmosfera di quegli anni difficili.
Scopriremo che edifici oggi sinonimo di cultura, svago e lavoro sono stati teatro di eventi crudeli e terribili; ricorderemo però anche chi – di fronte a tanto orrore – ha saputo reagire e ricominciare, perché Milano è così da sempre: capace di risollevarsi e darsi da fare, solo apparentemente senza guardarsi indietro, in realtà custodendo con pudore il suo passato da cui – ogni volta che è necessario – trae insegnamento per rinascere più forte, consapevole e bella.

Galleria

DATE IN PROGRAMMA

dom 30/05, ore 16.00

ven 25/06, ore 18.30

COSTO

Visita guidata € 12,00

Servizio di microfonaggio incluso nella visita. È consigliabile portare con sé un proprio auricolare.

La visita si svolge in luoghi all’aperto.

Tutti i partecipanti dovranno indossare la mascherina e mantenere il distanziamento.

Il gruppo è composto da massimo 25 persone.

DURATA

Due ore

LUOGO D’INCONTRO

Piazza Pio XI, Milano
davanti alla Pinacoteca Ambrosiana

Ti è piaciuta la visita guidata?

lascia una tua recensione, sarà utile per migliorare le nostre proposte

2 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments

domenica 30 maggio, tempo bello, caldo gradevole… arrivo del Giro d’Italia in piazza Duomo! Quella mattina mi son detta: ma chi me lo ha fatto fare.? che ideona ho avuto..povera me..!
Ebbene, nel pomeriggio :Guidati dalla Guida Simonetta,( il gioco di parole è voluto..ci ha davvero guidati) abbiamo seguito la storia tra e durante le 2 guerre, di due grandi scrittori ( Hemingway e Vittorini) con questa seria professionista che, in una Milano affollatissima, travolta e stravolta dall’arrivo del Giro, partendo da piazza PioXI ci ha spiegato, raccontato, accompagnato sui percorsi alternativi che, in precedenza, aveva studiato per noi, per impedire contatti troppo ravvicinati con gli sportivi, facendo attenzione ad eludere stretti passaggi che ci portassero ad assembramenti assolutamente non graditi di questi tempi.. avvicinandosi alla Loggia dei Mercanti, ma cercando piccolo spazio semi-tranquillo, poi a Piazza del Duomo, entrando in Galleria, da accesso laterale , attraversando Piazza Scala, per tornare poi verso Via Rovello ..sino a condurci , come ultima tappa alla Pinacoteca di Brera..
Grazie di tutto, delle attenzioni, dei sorrisi, della simpatia e della capace ed interessante spiegazione.
Un accenno va fatto al “giovane” che ci ha consegnato le radioline, anche lui molto professionale in perfetto stile Artema!
Daniela

Visita stupenda, come tutte le visite di Artema. È stato molto emozionante ritrovare tracce del passato di Milano così importanti. La guida è stata eccezionale. Bravissimi…continuate cosi!!! A presto!!