Brera è molto di più della Pinacoteca a tutti nota. Brera è un’Istituzione culturale che ha una storia secolare che è stata, ed è, fiore all’occhiello della cultura artistica, e non solo, di Milano.
Le radici della sua storia affondano nei secoli del Medioevo, quando nell’antica “braida”, zona di campagna a ridosso delle mura di Milano, si insediarono gli Umiliati che qui impiantarono la loro attività manifatturiera; nel primo Trecento, sorse la Chiesa di Santa Maria di Brera di cui restano ben poche tracce nelle sculture esposte al Castello e negli affreschi salvati dalla distruzione napoleonica. Nel secondo Cinquecento la presenza dei Gesuiti trasformò questo luogo in un centro culturale e si costruì il Palazzo, che ancora oggi ammiriamo con l’elegante cortile e lo scenografico scalone a doppia rampa, ad opera di Francesco Maria Richini.
A seguito della soppressione nel 1772 della Compagnia di Gesù, l’opera riformatrice di Maria Teresa d’Austria diede a Brera il nuovo assetto istituzionale che è poi rimasto fino a i nostri giorni: accanto all’Osservatorio Astronomico e alla Biblioteca già fondata dai Gesuiti, vennero aggiunti nel 1774 l’Orto Botanico e nel 1776 l’Accademia di Belle Arti e accanto la Pinacoteca. Un tempo meraviglioso, in cui si produsse Cultura di altissimo livello, sulla scorta di quella intellighenzia dell’epoca dei Lumi, rappresentata da Cesare Beccaria, Giuseppe Parini, dai fratelli Verri … fino agli artisti che furono Maestri in Accademia: Piermarini, Appiani, Albertolli … 

Il nostro percorso si snoda nel palazzo, lungo i corridoi nei quali si incontrano i calchi di gesso ad uso didattico di famose statue dell’antichità , fra i cortili reconditi, fra le aule dove sono passati maestri e allievi, divenuti spesso a loro volta maestri, che hanno fatto la storia dell’arte fra Otto e Novecento. La nostra guida, che qui ha studiato e ha vissuto per anni in quelle aule, ripercorrerà i secoli di questo luogo magico, narrandone le vicende, i momenti gloriosi e quelli bui degli anni della contestazione, le curiosità, il passato e il tempo attuale.

GALLERIA