LE VILLE DELLA BRIANZA
Vita in Villa nel Settecento
Previous
Next

LE VILLE DELLA BRIANZA

Vita in Villa nel Settecento

A pochi km da Milano, nella verde Brianza segnata all’orizzonte dal profilo delle Grigne e del Resegone, tra Sette e Ottocento si diffuse la moda del villeggiare. Illustri famiglie milanesi si prodigarono nel far costruire ricche dimore immerse fra dolci colline e meravigliosi giardini, dove trascorrere i mesi estivi nell’otium e fuggire così dalla calura cittadina.
Racconteremo del “vivere in villa” nel Settecento in una giornata che vi sorprenderà.

INSIEME VISITEREMO

La giornata inizierà con la scoperta della maestosa VILLA PEREGO di CREMNAGO realizzata agli inizi del ‘700 dall’Abate Perego e classificata nel 1912 come monumento nazionale.
La nobile dimora, una delle più affascinanti non solo della Brianza, ma di tutta la Lombardia, aprirà le sue porte in esclusiva per il nostro gruppo e, varcandone la soglia, sarà come tornare indietro nel tempo, fra affreschi, stucchi e sontuosi arredi antichi. Raccontando la storia della famiglia Perego che ancora oggi si prende cura della Villa, ammireremo la Sala della Musica, il Salottino cinese e la sala da pranzo,  gli studioli e gli spazi intimi e privati dei signori, fra cui la stanza che ospitò il Cardinale Pozzobonelli, e infine, la Cappella privata.
Il tutto immerso nei caldi colori dell’autunno dei poggi circostanti e del delizioso giardino all’italiana con il belvedere che si affaccia con la sua ampia balconata sull’ampio parterre, l’orangerie e il roccolo di caccia.

Un luogo davvero speciale che ci lascerà senza parole!

Lasciata Villa Perego, faremo tappa a LECCO per il tempo necessario per il pranzo libero, non prima di aver visitato il centro storico della città che si affaccia su “quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi”, dove Manzoni fece iniziare la storia travagliata di Renzo e Lucia.

Al termine ci trasferiremo a MERATE per la visita alla VILLA DE FERRARI BAGATTI VALSECCHI. Una villa di delizia, con meravigliosi salotti di rappresentanza e sale che hanno conservato il volto antico. Conosceremo, a ritroso nel tempo, le vicissitudini degli storici proprietari: dai De Ferrari ai Bagatti Valsecchi, per poi risalire al ‘500 dei Ghillo e ai feudatari medioevali dell’originario castello preesistente.
Tra tutti i personaggi legati alla storia della Villa, il più famoso è il Pietro Bagatti Valsecchi, pittore romantico, dedito anche alla raffinata arte delle vetrate che potremo ammirare in villa. Pietro è stato il padre di Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, coloro che ristrutturarono l’omonimo palazzo milanese, oggi casa-museo aperta al pubblico, trasformando in realtà un sogno: vivere nel Rinascimento.
Visiteremo inoltre la cappella della dimora e la corte rustica della proprietà, che conserva originali strutture lignee.
Concluderemo la nostra visita con una passeggiata nel meraviglioso parco all’inglese, alla scoperta di un laghetto romantico, per contemplare la natura, e un cenotafio dei Bagatti Valsecchi, per non dimenticare il passato…

Rientro a Milano previsto intorno alle ore 19.30.

 

📆 Date DISPONIBILI

💷 Costo

  • Intero € 95,00

    Quota individuale

⏱ Durata

La durata del viaggio è di 1 giorno

✏ la quota comprende

  • Viaggio in pullman riservato GTL

  • Ingresso in esclusiva a Villa Perego a Cremnago

  • Ingresso in esclusiva a Villa De Ferrari Bagatti Valsecchi

  • Visite condotte storici dell’arte ed esperti del territorio

  • Accompagnatore di Artema

  • Sistema di microfonaggio con auricolare monouso

  • Assicurazione Europe Assistance

✏ NOTE

Sebbene le attuali norme consentano la capienza totale, i nostri pullman viaggeranno con una capienza inferiore ai posti disponibili per garantire comunque il distanziamento.
Non è più un obbligo indossare la mascherina chirurgica o FFP2 a bordo dei mezzi di trasporto, ma è consigliabile utilizzarla durante il viaggio

🏁 LUOGO DI INCONTRO

ore 8.45: Stazione Centrale di Milano
(piazza IV Novembre, davanti all’Hotel Gallia)

0 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments