Milano Mostre – Mudec

Un mondo affascinante quello dei ROBOT, alla cui origine sta l’incessante aspirazione a creare automi dotati di abilità diverse. Una storia che inaspettatamente ha radici lontane. Fin dall’antichità, infatti, gli esseri umani hanno ragionato sulla possibilità di creare degli alter ego artificiali: macchine in grado di coniugare tratti umani con potenzialità ritenute superumane. Un’aspirazione che parte dalla Grecia classica, passando dalle macchine di Leonardo, ma che solo dopo molti secoli si è tradotta in risultati concreti. Questo grazie all’evoluzione scientifica e tecnologica che ha permesso la creazione di automi sempre più complessi in grado di alleggerire, e in alcuni casi sostituire il lavoro umano, negli ambiti più disparati, dall’industria fino alla sanità e alla guerra. Un progetto espositivo ricco di suggestioni e al tempo stesso interattivo. Un progetto tecnico-scientifico, antropologico e artistico, reso possibile grazie alla presenza di storici automi, tra cui il primo mai inventato al mondo, il primo robot della storia, sorprendenti automi seicenteschi e settecenteschi, oltre alle intelligenze artificiali funzionanti e in movimento che si confondono col pubblico.
Un’occasione imperdibile per interagire in prima persona con i robot presenti in mostra, in un vero e proprio percorso esperienziale e un’occasione per una riflessione complessa e interdisciplinare sull’influenza della robotica nelle nostre vite su scala globale.

GALLERIA