Cavolavori della pittura del Seicento

Entrare in Duomo nel mese di novembre, significa scoprire il meraviglioso ciclo dei Quadroni di San Carlo Borromeo, che dal XVII secolo viene esposto una sola volta l’anno in occasione della festività – 4 novembre – del Santo più amato dai milanesi.
Si tratta di 56 teleri di notevoli dimensioni (m 6 x m 4.75) dipinti a “sguazo”, che di San Carlo narrano i fatti della sua vita e i miracoli compiuti mentre era in vita e dopo la sua morte.
I “quadroni”, così vengono chiamati tradizionalmente, appesi fra i piloni dalla navata centrale e del transetto, trasformano la Cattedrale in un grande palcoscenico dove rivivere con partecipazione e sentimento quanto San Carlo fece per Milano e non solo, con la sua vita fatta di privazioni, con la sua testimonianza autentica del Vangelo, con la sua opera instancabile nel portare soccorso ai sofferenti in un tempo difficile, segnato dalla dominazione spagnola e dalle epidemie di peste.
Un ciclo pittorico unico nel suo genere, di grande importanza per la storia e per l’arte del Seicento lombardo, e la cui conoscenza non è così diffusa come meriterebbe. Da vedere!

Alcune delle immagini pubblicate sono dell’Archivio della V.F.D.

GALLERIA

 

COSTO INGRESSO

RIDOTTO GRUPPI

€ 3,00

 

LUOGO D’INCONTRO

davanti alla porta centrale del Duomo

piazza del Duomo, Milano

INDIETRO