Alla scoperta di... arte, natura, storia.

Escursione culturale curata e accompagnata da Marina Fassera

La Valcamonica, la più vasta delle valli bresciane attraversata dal fiume Oglio, è una valle dove la natura lussureggiante fa da cornice ad importanti testimonianze di un tempo remoto e più recente, che va dalle incisioni rupestri dell’uomo primitivo, alla memoria degli antichi saperi e dei lavori tipici del territorio, dove, nei mulini e nelle fucine,  si sono forgiati per secoli attrezzi agricoli e armi.
Trascorreremo  una piacevole giornata in una regione tanto ricca di storia, al cospetto di un patrimonio culturale davvero unico.

QUELLO CHE VISITEREMO INSIEME

Come non partire dalla preistoria? Dai nostri antenati… da quel tempo in cui l’uomo sentì il bisogno di incidere nella pietra – arenarie e conglomerati – scene di culto, di danze propiziatorie, di caccia e di agricoltura… un intreccio di immagini di grande suggestione di una vita dura e complessa. Quell’uomo raccontò il proprio mondo, senza avere coscienza di quanto quelle figurette geometriche, quegli animali dalle lunghe corna, quei segni sarebbero stati così importanti per noi posteri.
Oggi si contano oltre 180 località con incisioni, per un totale di circa 2000 rocce realizzate lungo un arco di tempo di oltre 13.000 anni, dalla fine del Paleolitico Superiore alla fine del I millennio a.C. Un patrimonio enorme che l’Unesco ha deciso di proteggere sotto la propria egida.
Passeggeremo nell’area boschiva del PARCO NAZIONALE DELLE INCISIONI RUPESTRI di NAQUANE, a Capo di Ponte, che è stato il primo parco istituito in Valcamonica nel 1955, fra le rocce levigate dall’azione dei ghiacciai, su cui gli antichi abitanti della valle realizzarono immagini picchiettando con una pietra o, più raramente, incidendo con uno strumento a punta.
Al termine, prima del pranzo, ad Esine faremo un salto in un tempo più vicino a noi per visitare la CHIESA SANTA MARIA ASSUNTA: una semplice architettura, una pieve rustica, che al suo interno è completamente rivestita da suggestivi affreschi di fine ‘400 di Pietro da Cemmo. Un racconto sacro coloratissimo, vivacissimo, ricco di figure e di episodi che, con un linguaggio popolare, hanno coinvolto per secoli i fedeli accrescendone la fede.
Dopo pranzo proseguirà la scoperta del territorio valligiano. Visiteremo BIENNO, capoluogo della Valle dei Magli (Val Grigna), andando a “toccare con mano” la dura realtà dell’estrazione della siderite e della lavorazione di questo metallo con cui si realizzavano attrezzi agricoli e armi.
Visiteremo la FUCINA-MUSEO e il MULINO, tutt’ora funzionanti.
Nell’ultima tappa, a PISOGNE, ci attende il ROMANINO, pittore bresciano tra i più interessanti ed eccentrici artisti del Cinquecento. Il Santuario della Madonna della Neve, affrescata completamente dal Maestro è uno splendido esempio di pittura rinascimentale “dialettale”, chiamata “Cappella Sistina dei Poveri”, punto d’incontro tra la pittura veneziana e il realismo lombardo.

Rientro a Milano previsto intorno alle ore 19.30/20.00 circa.

N.B. Ad ESINE intorno alle ore 13.00, avremo tempo a disposizione per il pranzo libero. A coloro che desiderano pranzare in ristorante, consigliamo di scegliere e prenotare preventivamente. Nel sito ufficiale del Comune di Esine troverete riferimenti in merito Dove mangiare | Comune di Esine

DATE IN PROGRAMMA

dom 10/07, ore 07.00

COSTO

Quota di partecipazione € 70,00

La quota comprende: – Viaggio in pullman riservato GTL, – Ingresso al Parco delle Incisioni Rupestri – Ingresso alla Fucina-Museo di Bienno – Visite condotte dalla nostra guida abilitata ed esperta del territorio – Accompagnatore di Artema – Sistema di microfonaggio con auricolare monouso – Assicurazione Europe Assistance

N.B. Sebbene le attuali norme consentano la capienza totale, i nostri pullman viaggeranno con una capienza inferiore ai posti disponibili per garantire comunque il distanziamento, nonostante siano decadute le restrizioni dettate dalle norme di emergenza. Permane l’obbligo di indossare la mascherina FFP2 a bordo dei mezzi di trasporto pubblici e privati fino al 15 giugno. È decaduto l’obbligo di esibire il Green Pass

DURATA

Una giornata

LUOGO D’INCONTRO PULLMAN

ore 7.00: Stazione Centrale, presso l’Hotel Gallia (Piazza IV novembre) ore 7.10: Piazzale Loreto, angolo Via Porpora

ore 7.15: Via Rombon Stazione Milano Lambrate (dietro la Stazione)

Ti è piaciuta la visita guidata?

lascia una tua recensione, sarà utile per migliorare le nostre proposte

0 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments