È forse qui il vero west?

18 aprile 1775. Al porto di Boston l’esercito inglese è in attesa di ordini, hanno da poco saputo che presso il villaggio di Concorde i coloni americani hanno un enorme deposito di armi e munizioni.
I coloni non hanno un esercito vero e proprio come gli inglesi, ma sono molto motivati, e anche ben organizzati. Si fanno chiamare “minute men”, e sono persone comuni, civili, ma che sono sufficientemente addestrati e preparati per entrare in azione con tanto di moschettone, baionetta e munizioni in meno di un minuto dal momento in cui ricevono il segnale.
Tra di loro c’è un ragazzo di nome Paul Revere. Saputo delle intenzioni dell’esercito parte per avvertire i suoi compagni. C’è il deposito di armi da proteggere e soprattutto bisogna anticipare l’esercito inglese. Si muove veloce dal porto prima su una barca e poi a cavallo. Cavalca per circa una trentina di kilometri durante la notte e avvisa tutti durante il tragitto.
Le milizie americane avranno così il tempo di spostare le proprie munizioni e prepararsi all’arrivo degli inglesi. Ci sarà un primo faccia a faccia la mattina dopo, 19 aprile 1775 presso Lexington. Un gruppo di coraggiosi coloni affronta senza paura il potente e temibile esercito inglese. Parte un colpo. Ne seguiranno altri. Qualche soldato cade.
Ma il primo colpo di moschettone di quel 19 aprile passerà alla storia come “il colpo udito in tutto il mondo” e stabilisce la data ufficiale di inizio della rivoluzione americana che culminerà con l’adozione della Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti un anno dopo, il 4 luglio 1776.
A scrivere il testo molti intellettuali e patrioti americani tra cui John Hancock e Samuel Adams, che diventeranno poi governatori dello stato del Massachusetts.
Hancock ed Adams erano i capi delle milizie di Boston. Se Paul Revere non li avesse avvertiti sarebbero stati catturati e probabilmente oggi la città di Philadelphia in Pennsylvania sarebbe conosciuta più per le scalinate di Rocky Balboa che per essere il luogo in cui si firmò la Dichiarazione di Indipendenza.
Qui sono nati gli Stati Uniti. Molta storia e cultura ma non solo. Il New England è forse la parte più affascinante del grande Paese americano. Per certi versi più europea. Conosciuta per il foliage autunnale e per la bellezza dei paesaggi, dalle spiagge di Cape Cod ai panorami mozzafiato del parco nazionale Arcadia nel Maine, al confine con il Canada.
Un pezzo di America sofisticato ed avanzato, che ospita città all’avanguardia come Boston e luoghi bucolici come il Vermont e il New Hampshire.
Noi tendiamo a identificare il grande West come la vera e profonda America, ma se invece fosse proprio qui nel New England?

Gian Luca Fogliato

DATE IN PROGRAMMA

dom 17/10, ore 18.30

COSTO

Incontro online € 10,00

DURATA

L’incontro interattivo avrà una durata di circa un’ora e mezza

Tutti gli incontri in diretta online vengono registrati, il link della registrazione viene inviato il giorno successivo a tutti gli iscritti.  

La registrazione resterà disponibile per due settimane

PIATTAFORMA WEB

ZOOM

Ti è piaciuta l’iniziativa?

lascia una tua recensione, sarà utile per migliorare le nostre proposte

0 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments