Milano sconosciuta tra la storia, la memoria e le strade dell’antico quartiere di Brera

titolo_scheda-donne_perdute

Inviamo a lei questa lettera Signora Senatrice Merlin, onde possa avere un’idea chiara della sincerità dei fatti che avvengono in questa casa di tolleranza…”

È l’incipit di una lettera scritta nel 1958 da “sventurate ragazze”, così si firmano…
Da allora è trascorso più di mezzo secolo, ma la storia e l’insolito percorso che faremo a Brera, e che potrebbe altresì svilupparsi anche in altre zone della città, ci porterà ancor più lontano, in un excursus storico sulla prostituzione, sull’amore mercenario, che affonda le radici nelle antiche lupanare romane, e che arriva all’epoca moderna.
Un modo sicuramente diverso anche per conoscere la nostra città, le sue strade, le tradizioni, persino certe espressioni idiomatiche,  attraverso una storia “minore” che passa non necessariamente dai grandi eventi, ma dalla quotidianità fatta di miseria, ignoranza, usi e costumi . Un viaggio nei luoghi della prostituzione milanese, fra i “fiori chiari e i fiori scuri” di Brera, dove, fino a non moltissimi anni fa, convivevano mondi fra loro molto diversi.

GALLERIA

4 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments

Molto interessante il tour guidato a Brera alla scoperta dei segreti dei bordelli e dei luoghi un tempo riservati alla prostituzione. Illustrazione esaustiva e per nulla noiosa, anzi!

Itinerario desueto e quindi ancora più appassionante! Permette di scoprire spaccati di vita quotidiana del tempo che fu in luoghi simbolo della nostra milanesità.
Bello, bello e ancora bello!!
Grazie alla guida per gli innumerevoli spunti di riflessione e per l’offerta di una ricca bibliografia sul tema.

…è sempre un piacere essere accompagnati da voi alla scoperta di “angoli storici” sia da un punto di vista architettonoco che di “esperienza di vita” ….tempo inclemente ma due ore volate grazie alla nostra appassionata e preparata guida…
Grazie

Visita piacevolissima resa tale dalla preparazione, leggerezza, simpatia e organizzazione di Alessandra. Ale ha saputo rendere facile e divertente anche una camminata sotto il primo vero sole caldo di questo anno strano; giusta anche nei tempi.
consiglio a tutti queste visite: è l’occasione giusta per apprendere qualcosa di nuovo sui luoghi che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, ma dei quali sappiamo poco.