il fascino e la suggestione di una visita al tramonto

Gioiello del Rinascimento lombardo, la Cappella Portinari apre i suoi battenti eccezionalmente la sera: come perdersi questo appuntamento? Il suo fascino al tramonto si amplifica, i colori degli affreschi di Vincenzo Foppa si caricano di magia, la storia di San Pietro Martire, narrata lungo le pareti e nei marmi preziosi dell’Arca che contiene il suo corpo, assume ancor più valore. La nostra visita prende però le mosse dalle Colonne di San Lorenzo per narrare la storia secolare di un luogo carico di testimonianze: dal lontano IV secolo quando sorse la splendida Basilica palatina dalla mole immensa, al Medioevo, quando l’antica chiesa di Sant’Eustorgio venne rifondata dai Padri domenicani… fino alla costruzione della Cappella del banchiere Pigello Portinari, un toscano giunto da Firenze a Milano per dirigere la filiale del Banco Mediceo, un toscano che porta con sé il gusto e la cultura rinascimentale. Una storia tutta da scoprire.

GALLERIA