Il 10 agosto è la festa di San Lorenzo: nella notte, le stelle cadenti ricordano simbolicamente le lacrime versate dal Santo durante il suo martirio…
Lo vogliamo ricordare attraverso una visita alla Basilica a lui dedicata, parlando di Lorenzo, diacono nella Roma del III secolo, caduto martire sotto le persecuzioni di Valeriano, raccontando la storia della più maestosa chiesa milanese. Imponente con la sua mole articolata, grandiosa con il suo impianto centrale, la Basilica di San Lorenzo è fra le più antiche chiese milanesi, forse fu basilica palatina nell’antica Mediolanum. L’aspetto è solenne e nel contempo severo, con le quattro possenti torri-campanili che la assimilano ad una fortezza. Al suo interno, San Lorenzo esprime l’antica spiritualità dei primi secoli del Cristianesimo. Purtroppo i marmi policromi di cui erano rivestite le sue pareti si sono persi, ma fortunatamente i preziosi e rari mosaici paleocristiani sono sopravvissuti, sebbene in parte mutili, con i loro ori, i colori, la narrazione e la simbologia paleocristiana.

GALLERIA

LUOGO D’INCONTRO

davanti alle Colonne di San Lorenzo

corso di Porta Ticinese, Milano

INDIETRO