Un racconto lungo migliaia di chilometri...

…in questa frase sta l’essenza, per me, della tratta ferroviaria più lunga del mondo. Si attraversano territori con genti differenti, tradizioni sconosciute ai più, destini scompaginati dal furore di una storia disuguale, capricciosa, raramente benevola.
Io questa tratta l’ho coperta 9 volte.
Da sola e con altri viaggiatori.
In pieno inverno e d’estate.
Per gioco e per lavoro.
E ad ogni volta in cui mi sono ritrovata a maledirne la scomodità e la noia, è corrisposta una volta in cui ne ho provato nostalgia.
Ed è stata sufficiente quell’unica nota nostalgica per spingermi a risalire un’ennesima volta su quel treno e tornare poi a maledirne gli ingranaggi umani e meccanici.
Mi sono seduta accanto a finestrini sporchi di fuliggine e neve rappresa per guardare fuori la Siberia che sfilava con la sua sequela infinita di boschi, chiese e villaggi.
Ho ascoltato racconti di compagni di viaggio sconosciuti e a mia volta mi sono lasciata andare a confidenze intime, che solo il calore di una cuccetta e la sicurezza di non rivedere mai più il mio interlocutore mi hanno permesso di fare.
E si sono succedute narrazioni e brindisi, con vodka e vino scadenti, della storia travagliata di un paese immenso, dei suoi letterati ed eroi, della gente comune che in queste latitudini sale e scende da questi vagoni antichi, portando con sé fascinose poesie e calda, semplice quotidianità.

Carol Gallo

DATE IN PROGRAMMA

sab 30/01, ore 17.00

COSTO

Incontro online € 10,00

DURATA

L’incontro interattivo avrà una durata di circa un’ora e mezza

PIATTAFORMA WEB

ZOOM

Ti è piaciuta l’iniziativa?

lascia una tua recensione, sarà utile per migliorare le nostre proposte

16 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments

È stato un bel viaggio ma anche un bel racconto che ha fatto sognare a occhi ed orecchie aperte un po’ tutti noi viaggiatori. Come suggerito durante gli incontri aggiungerei di accompagnare il racconto con una visione (geografica) del percorso, se possibile. Grazie e attendo con curiosità ed impazienza il Vs. Prossimo appuntamento del 10 gennaio. Grazie molte

La Transiberiana è stata bellissima, interessantissima e anche divertente. Un percorso pieno di curiosità, stimoli, spunti di riflessione. Come sempre, professionalità e chiarezza eccellenti!! In più, una piacevolissima compagnia pomeridiana in pieno lockdown…non ci si sente soli!!. Grazie Artema, continuate così… un contatto virtuale, che vuol dire davvero tanto in un momento in cui ogni gesto ha un grande valore e in cui bisogna resistere per non soccombere e non abbrutirsi. Quando tutto ripartirà non saremo più gli stessi…forse saremo più arricchiti moralmente. Grazie infinite.
Carmen

1 6 7 8