Storia e gloria della Milano “fin de siècle” attraverso le sepolture del Monumentale

“All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne confortate di pianto è forse il sonno della morte men duro?”
(U. Foscolo, Dei Sepolcri, 1-3)

La risposta a Foscolo non può che essere: no. Il dolore davanti alla morte non trova consolazione e colpisce tutti indistintamente. Eppure quanto può essere consolatoria la tomba … coloro che non ci sono più continuano a vivere attraverso il ricordo che si perpetua davanti ad un’urna, un sepolcro, una lapide. E il Monumentale è la “città dei morti” che vive anche grazie a chi visita questo luogo unico, dal fascino inaspettato, definito non a torto “museo a cielo aperto”. Più di 250.000 mq di estensione, più di 220.000 abitanti … 
Nell’800 i viaggiatori del Grand Tour visitavano anche i cimiteri, cercando la memoria dei Grandi del passato: Chateaubriand, Lord Byron, Dickens, Stendhal visitarono il Cimitero di Bologna. Mark Twain scrisse, ammirando le sepolture del Cimitero di Staglieno a Genova “… queste lunghissime file di incantevoli forme sono cento volte più belle della statuaria dell’arte antica esposta nelle gallerie di Parigi per l’adorazione del mondo.”
anche noi con rispetto e con questo spirito di ammirazione, passeggiando nei viali ombrosi del nostro Monumentale, scopriremo pregevoli monumenti realizzati da grandi maestri della scultura e dell’architettura fra Otto e Novecento, e sepolcri più semplici, ma non per questo meno interessanti. Ammireremo l’arte e non solo. Dietro ogni nome inciso per l’eternità sulle lapidi c’è una storia, spesso quella storia si intreccia con la storia del tempo passato e recente del nostro Paese, da recuperare alla memoria collettiva.

GALLERIA

8 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments

Visita al Monumentale. Vorrei fare i complimenti alla guida, ma purtroppo mi è sfuggito il nome perchè è stata molto coinvolgente e appassionante, oltretutto dedicandoci del tempo oltre l’orario per concludere la spiegazione. Bravissima davvero

Visita al Monumentale.
Luogo stupendo che abbiamo apprezzato particolarmente grazie ad Alessandra, guida bravissima. Davvero preparatissima, chiara, esaustiva ma anche simpatica e coinvolgente. Le due ore di visita sono volate!!! Torneremo sicuramente per altre visite tematiche!!!